MATRIMONI ORIGINALI PER SPOSI ALTERNATIVI: LA SCELTA DEL PARTY ALL’AMERICANA

Una vera e propria giornata di festa, all’insegna del divertimento e della spensieratezza, ispirata ai party americani ma con un pizzico di follia, tutta made in Italy

Recentemente sempre più giovani coppie pensano al matrimonio come ad un evento ‘alternativo’, che debba assolutamente discostarsi dal classico matrimonio all’italiana. Così, al grido di ‘stupiamo tutti a tutti i costi’, assistiamo all’organizzazione di mega party, con scelte strambe e fuori dal comune che, il più delle volte, necessitano di ingenti quantità di denaro.

Ma è davvero necessario ricorrere a queste idee per rendere un matrimonio unico e in grado di stupire gli ospiti? Se realmente amate distinguervi, dovete semplicemente abbandonare i soliti cliché imposti dalla tradizione ed organizzare un matrimonio che rispecchi la vostra personalità dinamica senza però rinunciare all’eleganza.

04-post-13-weddylife01-post-13-weddylife02A-post-13-weddylife 02B-post-13-weddylife03-post-13-weddylife

Giovanni e Mariaolimpia, una giovanissima ed effervescente coppia, che ha sempre mostrato la sua briosità anche nelle scelte di vita, ha saputo coniugare alla perfezione l’idea di un matrimonio originale con la raffinatezza che un evento così importante richiede.

La fantasia dei due sposi, unita alla professionalità di Ciotola Banqueting, ha dato origine ad un wedding party all’americana nella suggestiva cornice di Villa Relais Imperatrice a Flumeri, in provincia di Avellino. Una location versatile, dallo stile classico-moderno, resa fine dagli allestimenti romantici degli esterni (dai colori rosa cipria, come l’abito della sposa), che solo la bravura di Rosy Ciotola e del suo staff sa realizzare.

Per non parlare delle spettacolari composizioni floreali composte da rose ed ortensie, sempre sui toni del cipria, realizzati dal maestroRaffaele Caloia del Clorofilla floral style.
In poche ore, Villa Relais Imperatrice si è trasformata nel tanto sognato set cinematografico dove far andare in scena l’amore di Giovanni e Mariaolimpia, e consacrare in eterno la loro unione.

05-post-13-weddylife06-post-13-weddylife07A-post-13-weddylife 07B-post-13-weddylife08-post-13-weddylife09-post-13-weddylife

Ma quando tutto sembrava perfetto, ecco avvicinarsi minacciosi dei nuvoloni neri, che hanno portato vento e pioggia, rischiando di rovinare tutto l’allestimento. Fortunatamente, poco prima dell’ingresso della sposa, è tornato il sereno e il numeroso staff Ciotola in pochissimo tempo è riuscito, come sempre, a sistemare nuovamente ogni cosa e dare cosi il via a questa splendida celebrazione.

Sin dall’inizio, questo matrimonio è stato concepito come un momento che doveva trasmettere agli invitati solo relax e divertimento. Sia la cerimonia che il banchetto nuziale sono avvenuti all’aperto, sul verde prato del vasto giardino della villa.

La cerimonia, con rito civile, è stata celebrata accanto ad un suggestivo laghetto dove palpabile era l’emozione fra i presenti e durante la quale gli amici degli sposi hanno dimostrato tutto il loro sincero affetto, facendo scendere anche qualche lacrima, nell’attimo della lettura dei commoventi pensieri uniti a dei veri e propri consigli di vita.
Un matrimonio che nella sua unicità, rispecchiava tutta la semplicità di Giovanni e Mariaolimpia.

10A-post-13-weddylife 10B-post-13-weddylife11-post-13-weddylife12-post-13-weddylife13-post-13-weddylife14-post-13-weddylife-

Gli ospiti si son sentiti subito a loro agio, perché liberi di spostarsi da un capo all’altro del giardino e di accomodarsi su comodi divani e non costretti in lunghe tavolate dalla delicata mise en place in fine porcellana. Un clima informale, dunque, ha regnato su tutto il banchetto che è stato servito a braccio, dai camerieri. A partire dall’angolo cocktail, con aperitivo post cerimonia, caratterizzato da tantissime specialità che andavano dal fritto caldo al finger live, passando per la selezione di salumi locali e formaggi con confetture biologiche e salmone marinato al sale dell’Himalaya fino al carpaccio di marchigiana al limone, giusto per citarne alcuni; il tutto accompagnato dalla degustazione di pregiati vini e da un’ottima birra artigianale.

Il percorso gastronomico poi, è proseguito con l’assaggio di deliziosi primi, uno su tutti, gli ottimi ‘mezzi paccheri con rana pescatrice vongole e fiori di zucca’, rigorosamente spadellati e serviti al momento. Invitante l’indimenticabile buffet di dolci, una vera gioia per gli occhi e per il palato. Ben tredici metri di dolcezza dove, oltre al vastissimo assortimento di confetti artigianali del pluripremiato marchio Mucci, lo sweet table era ricco di dolci e torte tipicamente americani (cupcake, cake pops, red velvet etc.), e torte dal sapore delicato come la ricotta e pera, la capresina, la diplomatica, il Savarin crema chantilly e frutta fresca, le delizie al limone ed al caffè e dulcis in fundo, la torta nuziale.

Gli sposi hanno scelto il vero must del momento: una golosa naked cake, con crema chantilly e fragoline di bosco decorata con sapiente maestria, ha reso indelebile nella mente dei presenti il taglio della torta.

16-post-13-weddylife17A-post-13-weddylife 17B-post-13-weddylife18-post-13-weddylifejpg19-post-13-weddylife20A-post-13-weddylife 20B-post-13-weddylife21-post-13-weddylife22-post-13-weddylife

Questi paradisiaci momenti non potevano non essere allietati da un Dj e da un coinvolgente gruppo musicale beneventano, ‘I Trementisti’. La sposa, che ama particolarmente la musica popolare, ha ballato ininterrottamente sul prato, insieme agli invitati muniti di tamburelli e nacchere.
Una vera e propria giornata di festa, all’insegna del divertimento e della spensieratezza, ispirata ai party americani ma con un pizzico difollia, tutta made in Italy.

Leave your comments

Comments

  • No comments found