MENU E SERVIZIO. UNA GIUNGLA DI IDEE DA VALUTARE PER LA PERFETTA RIUSCITA DEL WEDDING DAY

C’erano una volta tre tipi di servizi. Placé, servito ai tavoli, Buffé, il cibo sistemato (saggiamente) su un tavolo a disposizione degli ospiti, ed infine il servizio a braccio, il servizio chic nei ricevimenti dei salotti più esclusivi.

Oggi ci sono moltissime sfumature che aprono la mente a moltissimi dubbi. Oltre alla possibilità di associare il buffet al servizio ai tavoli e anche al servizio al braccio, ci sono nuove formule tutte molto carine, ma anche tutte da valutare.

Le formule mixate (sempre in modo molto armonioso) hanno lo scopo di rendere il WeddingDay un’esperienza fatta di più momenti. L’aperitivo servito a braccio, lascia il posto al Placé e poi ci sono i momenti delle così dette “passeggiate enogastronomiche” alla scoperta di sapori particolari.

Le nuove formule, invece vogliono sorprendere gli ospiti con trovate inusuali. I grandi dubbi nascono qui. Nascono dove finisce la certezza che gli ospiti siano comodi e a loro agio, per questo motivo è importante rivolgersi a chi ha moltissima esperienza per realizzare un giorno speciale, nuovo, anche stravagante, ma sempre confortevole per tutti, quindi elegante.

 

Diamo uno sguardo alle nuove formule che mettono a dura prova i novelli event creator! J

Il Pic Nic wedding, per gli amanti della natura che desiderano un giorno speciale vissuto en plain air. Gli sposi che amano realizzare una fiaba, vissuta in un bosco incantato, sceglieranno grandi cuscini, tappeti e altalene guarite da tralci di edere e fiori, mentre chi ama uno stile bucolico, gitano e rustico, sceglierà un boho variopinto. In ogni caso, sia le sposine principesse del  mondo di Alice, sia le sposine bohemienne, potrebbero scegliere la formula del cestito, ovviamente in stile con il loro WeddingDay.

Un’altra formula che sempre più prende piede è il Food truck Wedding, cioè il Catering Street Food. Insomma, postazioni mobili: i classici camioncini con la cucina, che ci riportano alla sensazione di libertà del cibo mangiato in strada.

Ora, al di là di ogni considerazione, ci sono solo due aspetti importanti: il primo è lo stile del Weddind Day. Scegliete la vostra formula in base allo stile che avete scelto, il che non significa escludere niente, perché se anche aveste scelto lo stile Mariae Antoinette potreste comunque optare per un raffinatissimo the in giardino senza realizzare colossali organizzazioni.

Il secondo aspetto riguarda le pietanze e qui è necessaria attenzione alle regole del galateo valide per tutti gli stili e tutte le formule. Uno degli aspetti fondamentali riguarda le intolleranze, le allergie e ogni altro motivo, ad esempio etico o religioso, per cui alcuni ospiti non mangiano alcuni cibi. E’ importante che vi informiate in tempo ed è proprio questo il momento giusto per fare il punto della situazione per poter dare anche a questi ospiti un menu buono e bello, proprio come quello riservato a tutti altri.

I piatti poi, come ogni scelta strategica del Wedding Day, seguono lo stile delle nozze. Un Country s’abbina bene con pietanze rustiche come le zuppe in inverno o specialità rurali del territorio. I colori sono importati, per non dare effetti statici e per offrire una visione variegata di portate. Anche l’orario incide sulle scelte, perché, anche se si realizzano ricchi banchetti a prescindere dai tempi, bisogna sapere che il menu serale non è uguale a quello di mezzogiorno, ma tutto ciò ne parleremo insieme!

Leave your comments

Comments

  • No comments found